Via libera della giunta per il processo a Salvini con il sì leghista

. Politica

Come preannunciato la maggioranza non ha partecipato al voto in giunta delle Immunita' del Senato per il processo a Salvini. Secondo il dem Marcucci "Casellati  e Gasparri hanno ottenuto il loro piccolo risultato". Infatti i 5 senatori leghisti, dopo le indicazioni del loro capo che chiedeva di fare presto, hanno votato a favore della richiesta del Tribunale dei ministri di Catania e contro l'indicazione del presidente della giunta, Gasparri, che chiedeva di non mandare a processo il leader leghista. Ora sara' l'aula il prossimo 17 febbraio a pronunciare la parola definitiva. Contro la proposta di Gasparri, e quindi a favore del processo, hanno votato dunque i 5 senatori della Lega mentre i 4 di FI e il senatore Baldoni di Fdl hanno votato contro l'autorizzazione a procedere. A Palazzo Madama in caso di pareggio, il regolamento prevede la vittoria del "no". Tutto il contendere tra maggioranza e centrodestra, con in testa i ieghisti, e' stato dovuto al fatto che domenica si vota per le regionali, con il tanto atteso risultato dell'Emilia Romagna. La maggioranza voleva rimandare il voto a dopo le consultazioni per non dare un vantaggio a Salvini, deciso - secondo Pd e M5s - a presentarsi come "martire della giustizia".

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi