Coronavirus, i contro-briefing di Biden in risposta alle 'favolette' di Trump

. Esteri

L'approccio 'garibaldino' di Donald Trump all'emergenza Coronavirus negli Usa preoccupa Joe Biden, il front-runner nella corsa per la candidatura democratica alle presidenziali del prossimo novembre. Le confuse affermazioni del presidente nei nuovi incontri quotidiani  alla Casa Bianca, se non addirittura le vere e proprie frottole raccontate dal tycoon - a partire da quella sul miracoloso farmaco anti-malaria - hanno indotto una reazione nell'ex vicepresidente con Barack Obama. Minimizzato Trump inizialmente e per lunghi giorni aveva minimizzato la minaccia della pandemia da Covid-19, poi si è lasciato andare ad annunci di misure contraddittorie e probabilmente inadeguate all'emergenza, o a improvvisazioni come il tentativo di acquistare l'esclusiva di un possibile vaccino made in Germania oppure la promessa di un largo uso di tamponi, quando c'è carenza a livello nazionale di kit per i test. Streaming Biden, auto-isolato nella sua casa di Wilmington nel Delaware, città che si trova tra Filadelfia e Baltimora, ha messo in piedi una vera e propria struttura di comunicazione per consentirgli attraverso la tecnologia di streaming live di fornire aggiornamenti regolari ai cittadini statunitensi sull'emergenza sanitaria. Da lunedì sono previste conferenze stampa "ombra" rispetto a quelle di Trump dalla Casa Bianca. Secondo lo staff di Biden la risposta puntuale alle affermazioni del presidente si è resa necessaria proprio per offrire ai cittadini una risposta puntuale alle affermazioni così come alle minimizzazioni di Trump. Terzo Con oltre 26 mila casi positivi - secondo i dati della la Johns Hopkins University - gli Usa hanno superato la Spagna, divenendo il terzo paese al mondo per numero di contagiati, dopo Cina e Italia. Nelle ultime 24 ore si sono stati avuti circa 8.000 nuovi casi e i morti sono saliti a 307. Biden su Twitter ha detto che Trump "è sempre un passo indietro rispetto alla necessità di risposta", sottolineando "l'urgenza e l'ambizione" necessarie per rispondere concretamente alla sanitaria: Trump ha annunciato "in modo falso provvedimenti che non ha preso e risultati promettenti che non stanno arrivando. La gente - ha rilevato Biden - ha paura, sono tutti spaventati e il loro presidente sta soltanto esacerbando queste preoccupazioni". Il responsabile della campagna di Trump, Brad Parscale, ha accusato Biden di polemizzare soltanto alla ricerca "di qualche vantaggio elettorale. Campagna Le misure di distanziamento sociale adottate in gran parte degli stati Uniti hanno spinto Trump e Biden, ma anche il rivale democratico di quest'ultimo, il senatore 'socialista' del Vermont, Bernie Sanders a spostare le rispettive campagne elettorali sul digitale. I classici comizi e raduni, così come la caccia di voti porta a porta sono state sospesi e sostituiti da interventi via video in streaming, raccolte di fondi online e raffiche di messaggi sui social media.

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

Aggiungi commento

Tutti i lettori possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni del sito. Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere il proprio parere su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i commenti che risulteranno essere in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.



Aggiorna