In freezer il segretario di Ratzinger? Il Vaticano smentisce, "Non è stato congedato"

. Esteri

Il fatto che mons. Georg Gaenswein, 64 anni, Prefetto della Casa pontificia nonchè segretario particolare di Benedetto XVI, 93 anni, non appaia più accanto a papa Francesco in occasioni ufficiali dal 15 gennaio - anche stamane non c'era all'udienza generale nell'aula Paolo VI - non vuol dire che sia stato "congedato" o messo da parte, come scrive oggi un giornale tedesco vicino a Ratzinger. Nessun congedo e nessun licenziamento: si tratta soltanto di una "ordinaria ridistribuzione" di vari impegni e funzioni del monsignore (arcivescovo dal 2003, segretario particolare di Ratzinger dal 2005 e poi segretario del Papa emerito, dopo la rinuncia, dal 2013), ha chiarito il portavoce vaticano Matteo Bruni, smentendo così le voci su variazioni nel doppio, gravoso impegno di Padre Georg. Non era stata però solo la stampa tedesca bensì altri rumors interni ed esterni al Vaticano a mettere in relazione le assenze e il presunto "congedo" di Mons. Gaenswein per decisione di papa Bergoglio con il recente 'pasticcio' editoriale del libro firmato a quattro mani da Benedetto XVI e dal cardinale conservatore Robert Sarah sul celibato sacerdotale, “Dal profondo dei nostri cuori”, pubblicato in Francia proprio il 15 gennaio. Una vicenda in cui Gaenswein aveva svolto un ruolo non secondario chiedendo al cardinale e alla casa editrice di correggere il frontespizio del libro (togliendo la doppia firma), e attribuendo la colpa del fraintendimento al porporato francese: il tutto aveva comunque evidenziato la differenza di vedute tra i due Papi sul celibato sacerdotale mentre si avvicina la pubblicazione dell’Esortazione post-sinodale sull’Amazzonia in cui, si dice, potrebbe essere permessa l’ordinazione sacerdotale di uomini sposati.



©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

Aggiungi commento

Tutti i lettori possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni del sito. Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere il proprio parere su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i commenti che risulteranno essere in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.



Aggiorna