Emergenza virus, accordo tra parti sociali e governo su produzione in sicurezza

. Economia

Impegno a garantire la continuità produttiva delle aziende con l'adozione di precise misure di contenimento del coronavirus. Le parti sociali e il governo hanno sottoscritto il protocollo di "regolamentazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Covid-19 negli ambienti di lavoro". Il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, con un tweet sottolinea: "Dopo diciotto ore di un lungo e approfondito confronto, è stato siglato tra sindacati e associazioni di categoria il protocollo di sicurezza nei luoghi di lavoro. Per il bene del paese, per la tutela della salute di lavoratrici e lavoratori. L'Italia non si ferma". Salute Cgil, Cisl e Uil sottolineano: "È un risultato molto importante in una fase che impone a tutti massima responsabilità nel garantire, prima di ogni altra cosa, la sicurezza e la salute dei lavoratori e delle lavoratrici. La salute di chi lavora è per noi un'assoluta priorità che deve precedere qualunque altra considerazione economica o produttiva". Per parte sua il governo ha assicurato ammortizzatori sociali ove se ne registrasse la necessità. Le aziende attualmente non in grado di adeguarsi all'emergenza coronavirus chiuderanno per qualche giorno al fine di attrezzarsi. Secondo l'intesa raggiunta ai lavoratori in tutti gli stabilimenti sarà fornito gratuitamente un kit per la sicurezza. Responsabilità Il premier Conte "ha molto apprezzato l'atteggiamento di grande responsabilità assunto da tutte le parti sociali" e ha tenuto a rimarcare "il clima molto costruttivo che ha caratterizzato l'incontro". Da Palazzo Chigi si sottolinea: "È stato delineato un percorso per redigere linee guida uniformi che assicurino la massima tutela della salute dei lavoratori e le necessarie condizioni di sicurezza in tutti i luoghi di lavoro". Il testo tiene conto "delle indicazioni formulate dal ministero della Salute sulla gestione del rischio Covid-19 nei luoghi di lavoro, su suggerimento del comitato tecnico-scientifico. Sanificazione Le aziende che avranno necessità di tempo per adeguarsi a queste misure di cautela potranno sospendere o ridurre le loro attività per alcuni giorni approfittandone per sanificare le aree. Sarà consentito il ricorso agli ammortizzatori sociali. Il governo, nella consapevolezza dello sforzo considerevole che stanno compiendo i lavoratori, ha il dovere morale e giuridico di garantire loro condizioni di massima sicurezza".

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

Aggiungi commento

Tutti i lettori possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni del sito. Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere il proprio parere su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i commenti che risulteranno essere in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.



Aggiorna