Coronavirus: il sistema immunitario umano può reagire, studio in Australia

. Cultura

Il sistema immunitario umano può reagire e combattere il nuovo Coronavirus, consentendo la guarigione dall'infezione. Scienziati australiani del Peter Doherty Institute for Infection and Immunity di Melbourne hanno mappato le risposte immunitarie di una paziente risultata positiva e poi guarita. I dati raccolti consentiranno di meglio valutare l'efficacia di possibili vaccini, anche in base alla capacità di imitare la risposta immunitaria naturale dell'organismo. Risposta Attraverso l'espansione della ricerca a livello internazionale, il team punta a capire perché alcune persone muoiano per Covid-19 e a sviluppare ulteriori conoscenze per la risposta rapida all'attuale e a futuri virus che dovessero emergere. Molte persone si sono riprese dal Covid-19, ciò significa che il sistema immunitario può combattere con successo il virus. Sintomi La ricerca, pubblicata su Nature Medicine, è un rapporto dettagliato delle varie fasi del decorso della malattia in una donna di circa 40 anni senza nessun altro problema di salute che, di ritorno da Wuhan, aveva mostrato sintomi moderati ma tali da richiedere il ricovero, come mal di gola, tosse secca e febbre. Gli esami del sangue, condotti in quattro diverse fasi fino alla guarigione, hanno mostrato che ci si riprende dal nuovo virus così come accade per l'influenza. "Tre giorni dopo l'ammissione della paziente in ospedale - ha detto uno dei ricercatori, il dottor Oanh Nguyen - abbiamo visto apparire grandi popolazioni di diverse cellule immunitarie, il che spesso costituisce il segnale rivelatore del recupero dall'infezione influenzale stagionale. Avevamo previsto che la paziente si sarebbe ripresa in tre giorni ed è quello che poi è successo". Immunità Per la professoressa Katherine Kedzierska, coautrice dello studio: "Questo è un incredibile passo avanti nella comprensione di ciò che guida al recupero i malati di Covid-19". Come nel caso delle sperimentazioni sul vaccino partite a Seattle negli Usa, anche l'esame della casistica dei pazienti guariti richiederà del tempo per accertare se avranno acquisito immunità e per quanto tempo rispetto a una possibile ricaduta.
(foto da sito doherty.edu.au)

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

Aggiungi commento

Tutti i lettori possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni del sito. Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere il proprio parere su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i commenti che risulteranno essere in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.



Aggiorna