Giallo alla Magliana, ragazza di 22 anni trovata morta carbonizzata

. Cronaca

"Mamma, sto tornando a casa". Sono state le ultime parole di Sara Di Pietrantonio, studentessa romana di 22 anni, dette per telefono alla madre che l'aveva chiamata alle 3 di notte per sapere dove fosse. Ma a casa Sara non è tornata: il suo corpo semicarbonizzato è stato trovato dai vigili del fuoco nella zona sud di Roma, alla Magliana, dietro un muretto in un angolo di un parcheggio. A poche centinaia di metri da un'auto data alle fiamme che aveva richiesto l'intervento dei pompieri. Si è poi scoperto che quell'auto, una Toyota, era l'auto della madre della ragazza, che Sara aveva usato ieri sera. Immediato l'intervento della Mobile, della polizia scientifica e del magistrato di turno che indaga ora per omicidio volontario. Gli accertamenti sono coordinati dal procuratore aggiunto Maria Monteleone. Tra le ipotesi prese in esame c'è anche quella del femminicidio. Nell'inchiesta al momento non ci sono indagati. Gli investigatori stanno cercando di ricostruire le ultime ore di vita della studentessa dell'università Roma Tre. La polizia sta ascoltando amici e conoscenti della giovane per capire dove e con chi abbia trascorso la serata. Si cercano anche eventuali registrazioni di telecamere in zona che possono fornire elementi utili alle indagini. 

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA

 



RIPRODUZIONE RISERVATA © 

Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi