Un cinese con la febbre, 6.000 crocieristi bloccati su una nave a Civitavecchia

. Cronaca

Un cittadino cinese con la febbre ha bloccato seimila crocieristi a bordo della Costa Smeralda, l'ammiraglia della compagnia, attraccata stamane a Civitavecchia proveniente da Palma de Majorca. Nessuno può scendere o salire, nave ormeggiata. Il comandante attende di sapere dalle autorità portuali se può salpare o meno. Immediati i controlli sanitari eseguiti dai medici dello Spallanzani, intervenuti su segnalazione del medico di bordo e della Capitaneria di porto, Eseguiti i primi test come prevedono i protocolli internazionali per l'emergenza coronavirus. I primi risultati sembrano rassicuranti ma il sindaco della città a nord di Roma vuole avere conferme ufficiali sull'assenza del virus prima di dare l'ok allo sbarco dei 1.500 crocieristi alla fine del viaggio e all'imbarco di altrettanti turisti che da Civitavcechia dovrebbero partire per una crociera nel Mediterraneo. L'uomo con la febbre, di Macao, si è imbarcato sulla Costa Smeralda con la moglie - che non presenta nessun sintomo o difficoltà di respirazione - a Savona. Era giunto in Italia, a Malpensa, da Hong Kong il 25 gennaio. 

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

Aggiungi commento

Tutti i lettori possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni del sito. Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere il proprio parere su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i commenti che risulteranno essere in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.



Aggiorna