Pechino cancella capodanno cinese, 27 i morti, contagio da pipistrelli e serpenti

. Cronaca

Il virus che sta tenendo in ansia la Cina e tutto il mondo e' passato dai pipistrelli ai serpenti, per poi arrivare all'uomo. La ricerca firmata da alcuni studiosi cinesi, ha permesso di individuare la trasmissione dai rettili all'uomo. Le analisi genetiche aggiungono una tessera fondamentale al mosaico della composizione genetica del virus, nel quale finora era chiaramente riconoscibile solo la sequenza della parte di virus  ereditata dai pipistrelli e identificata fin dall'inizio come appartenete alla famiglia dei coranavirus (per la loro forma a corona), la stessa che comprende il virus della Sars, comparso nel 2002, e della Mers, del 2015. Restava da scoprire la provenienza dell'altra meta' di virus. L'indice e' puntato sui mercati di animali vivi, molto comuni in Cina, dove accanto agli animali allevati nelle fattorie e ai pesci si vendono animali selvatici come serpenti e pipistrelli.Il periodo di incubazione sarebbe di 14 giorni, e questo rende difficili i controlli. La situazione allarmante, che ha gia' portato rapidamente il numero dei morti a 27, ha indotto Pechino e Macao ad annullare il capodanno cinese. Un provvedimento che era gia' stato preso a Wuhan, dove e' scoppiato il focolaio del virus. A Macao e' emergenza perche', come regione semiautonoma, ospita anche il gioco d'azzardo, attirando ogni anno milioni di  turisti dalla Cina continentale. L'Organizzazione mondiale della sanita' (OMS), riunita a Ginevra, sta valutando le misure da adottare. Prese in considerazione azioni drastiche, come per altre epidemie, ad esempio la sospensione dei viaggi verso certe regioni della Cina. Intanto le autorita' di Pechino hanno isolato la citta' di Wuhan. Bloccati treni ed aerei. Ma certo e' molto difficile isolare una citta' con 11 milioni di abitanti.Controlli accurati negli aeroporti italiani, ma almeno per ora non si sono verificati casi di contagio, nonostante le diverse bufale che circolano in rete. Febbre, tosse e raffreddore, come se fosse una polmonite con difficolta' respiratorie,  sono i sintomi del virus che nelle persone piu' deboli puo' portare anche alla morte. 

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi