Italiani sempre più ansiosi, la metà vuole l'"uomo forte"

. Cronaca

Italiani sempre più ansiosi, incerti sul futuro, preoccupati per la crisi economica e senza fiducia nel prossimo con "pulsioni antidemocratiche" in aumento. E' la fotografia sullo stato d'animo dei cittadini del Belpaese nell'ultimo rapporto del Censis sulla situazione sociale. Un quadro preoccupante se si pensa che il 48% ritiene che ci vorrebbe un "uomo forte" al potere, senza i lacci del Parlamento o delle elezioni. Insomma per il 65% degli italiani un'attesa quasi messianica dell'uomo forte, una sorta di deus ex machina che risolve tutti i problemi. Lo stesso rapporto evidenzia il montare di una pericolosa deriva verso l'odio, l'intolleranza e il razzismo nei confronti delle minoranze: 7 italiani su 10 - in maggioranza al Centro e nel Sud, tra gli anziani e le donne - ritengono che nell'ultimo anno siano aumentati gli episodi di intolleranza e razzismo verso gli immigrati. E anche sull'antisemitismo le percentuali sono davvero preoccupanti, a conferma di un incremento degli episodi registrati dalla cronaca quotidiana: secondo il rapporto Censis il 58% degli intervistati ritiene che questa odiosa forma di intolleranza sia aumentata. 

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi