A Venezia il picco di marea si ferma a 150 cm. A Firenze fa paura l'Arno

. Cronaca

Senza tregua. Il maltempo flagella l'Italia da nord a sud e le previsioni non fanno presagire nulla di buono. A Venezia il picco di marea si è fermato a 150 centimetri poi l'acqua ha cominciato a scendere. Ma non è ancora il cessato allarme mentre la città lagunare tenta di risollevarsi. In Emilia e Toscana preoccupa l'esondazione dei fiumi. Il governatore dell'Emilia-Romagna Bonaccini ha parlato di una "piena storica" evocando il rischio di una rottura degli argini a Budrio. Osservato speciale il fiume Reno. A Modena diecimila persone senza luce e gas. In Toscana stessa situazione. Fa paura l'Arno: a Firenze il fume è già oltre il primo livello di guardia e continua a salire, chiuso il Giardino di Boboli per la piena a 4,80 metri. Fiorentini invitati a non prendere l'auto. Prime evacuazioni a Pisa, Livorno e Cecina. In Alto Adige nevicate intense. Una valanga è caduta su un centro abitato in Val Martello. Alberi caduti ed allagamenti a Roma con oltre 200 interventi dei vigili del fuoco. Un automobilista è rimasto ferito dalla caduta di un albero sulla sua auto nei pressi di Albano Laziale. Strade allagate anche in Campania, domani scuole chiuse nel Casertano.

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

Aggiungi commento

Tutti i lettori possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni del sito. Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere il proprio parere su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i commenti che risulteranno essere in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.



Aggiorna