"Burattino" a Conte, vergognoso attacco a Strasburgo. Lui "burattini sono i servi delle lobby"

. Politica

Vergognoso attacco a Strasburgo nell'aula del Parlamento europeo a Giuseppe Conte, che nella sua qualità di premier rappresenta tutti gli italiani. Cose mai viste e mai sentite, offese che violano le più elementari regole di galateo istituzionale. Evidentemente l'Italia da' fastidio e molto in vista delle prossime elezioni europee. "Per quanto tempo sarà ancora il burattino di Matteo Salvini e Luigi Di Maio?", le parole di Guy Verhofstad, capogruppo dei liberali di Alde. Proprio quello con cui Beppe Grillo tento' un accordo per fare un groppo in comune. "Mi fa male vedere l'Italia, uno dei paesi fondatori della Ue passare a fanalino di coda", l'aggiunta. Il premier italiano risponde a tono, così anche Salvini ed il M5s. Conte replica "Burattini sono quelli al servizio delle lobby". E spiega che l'entrata a gamba tesa del parlamentare belga offende non solo lui ma tutto il popolo italiano. Ma diversi altri interventi, provenienti da destra e da sinistra, sembrano un po' il tiro al piccione come quello al quale  fu sottoposto Berlusconi ai tempi del sorrisetto tra la Merkel e Sarkozy. Dura la reazione grillina:"Non accettiamo lezioni da chi, come dimostrano recenti studi,  e' nel libro paga di multinazionali e comitati d'affari. Chi e' allora il burattino?". Subito e' arrivata anche la difesa di Salvini: "Che alcuni burocrati europei, complici del disastri di questi anni, si permettano di insultare il presidente del Consiglio, il governo ed il popolo italiano e' davvero vergognoso". Ancora: "Le elite europee contro le scelte dei popoli. Preparate gli scatoloni, il 26 maggio finalmente i cittadini manderanno a casa questa gente". 

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

Aggiungi commento

Tutti i lettori possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni del sito. Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere il proprio parere su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i commenti che risulteranno essere in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.



Aggiorna