+Europa, Della Vedova primo segretario "Alle elezioni con il nostro simbolo"

. Politica

+Europa andrà alle elezioni europee con il proprio simbolo. La scelta del nuovo segretario, Benedetto Della Vedova - eletto nel fine settimana al primo congresso della formazione che ha come figura di riferimento Emma Bonino - lascia l'amaro in bocca a Carlo Calenda che aveva lanciato la proposta della lista unitaria del fronte europeista: "Peccato - afferma l'ex ministro - che ci siano ottime possibilità che LeU, +Europa, Italia in Comune ecc. non raggiungano lo sbarramento. Quando avremo regalato il 6-7% dei voti ai sovranisti, ci godremo i mea culpa di chi oggi dice 'possiamo crescere come la Lega'. Non sarà una gran consolazione". Alla delusione di Calenda replica Della Vedova, che con oltre il 55% dei consensi ha battuto Marco Cappato e Alessandro Fusacchia: "Abbiamo 4 mesi fino al 26 maggio per lanciare la nostra sfida verso le elezioni europee, che saranno decisive".Su questo punto, precisa il neosegretario, "il mandato del congresso per me è chiaro: la strada su cui siamo incamminati è quella di lavorare sodo per allargare +Europa, per convincere, attraverso l'ascolto, il maggior numero possibile di italiani che noi siamo l'alternativa che cambia l'Italia nel nome dell'Europa". Intervistato dall'HuffPost, della Vedova insiste: oggi "+Europa è una forza plurale e vitale che supera una fase transitoria, diventando un soggetto politico vero e proprio e non più una semplice lista elettorale. È una sfida, ma non è impossibile. Possiamo rischiare di non superare lo sbarramento del 4%, ma sarebbe un risultato importante se una lista che sia chiama +Europa si affermasse nel paese che – come dice Steve Bannon – è il 'cuore della rivoluzione nazional-populista'". Ed Emma Bonino? "Resta il valore aggiunto - spiega Della Vedova - e starà a noi farla essere il volto di +Europa, anche se il suo nome non è più nel simbolo".

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi