Renzi, Tria e Moavero peggio di Salvini e Di Maio. Gentiloni e Del Rio mi hanno pugnalato

. Politica

Matteo Renzi si sfoga in un dialogo con il Foglio e ne ha per tutti. "Litigano? Non si tornerà alle urne, al massimo Salvini cercherà i voti in Parlamento". Poi spiega meglio: "Matteo Salvini e' un bluff, il M5S un super bluff. Ma peggio di loro sono Giovanni Tria e Enzo Moavero, perché sono rispettivamente senza credibilità il primo, che quindi non serve a nulla, e servile al nuovo potere il secondo". Non se la passano meglio Paolo Gentiloni, Graziano Del Rio e chiunque dopo il 4 marzo gli ha chiesto di fare un passo di lato. "Mancano di serenità di giudizio - dice l'ex premier - proprio loro che hanno avuto tutto grazie al nostro coraggio". "Ed ora mi pugnalano alle spalle", aggiunge "ma lo stile e' come il coraggio di Don Abbondio, chi non ce l'ha, non può darselo". Lui pero' starà fuori dal Congresso ed ha precisato che Minniti non sarà la sua longa manus. "Tuttavia la ruota girerà ed e' scritto che "prima o poi torneremo". Forse con i comitati civici da piazzare poi accanto al Pd o forse trasformandoli presto in una partito autonomo. "E se successo sarà - prosegue nella sua narrazione - e davvero Renzi tornerà, la storia dimostrerà che occasione ha perso la vecchia ditta del Pd che invece di fare la guerra ai populisti ha fatto la guerra a chi voleva cambiare l'Italia". La conclusione: "Il problema e' che cosa troveremo quel giorno".

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi