Berlusconi tesse la sua tela e vede Mattarella

. Politica

Silvio Berlusconi non si arrende mai. Torno' al governo del paese dopo la "traversata nel deserto" ed ora punta a riportare in vita il suo centrodestra, recuperando lo storico alleato, cioè la Lega. Tra incontri e cortei il Cav cerca di tessere la tela per un nuovo governo che sostituisca in Parlamento quello giallo-verde. "Noi siamo la spina nel fianco dei giallo-verdi", il suo leit motiv. In questo quadro ha anche chiesto ed ottenuto un colloquio con il Capo dello Stato, che si e' svolto nei giorni scorsi. L'ex premier, accompagnato dal fido Gianni Letta, ha espresso a Mattarella tutte le sue preoccupazioni soprattutto per l'aspro scontro con l'Europa. Su una cosa i due avrebbero convenuto che in caso di crisi non si deve necessariamente tornare subito alle urne. Berlusconi vorrebbe fare un governo di centrodestra, ma non avendo numeri alle Camere si vorrebbe affidare ai "responsabili", cioè tutti coloro che anche nel Pd non vogliono andare al voto anticipato. Come si ricorderà pero' questa proposta era stata decisamente bocciata da Mattarella subito dopo le elezioni.  Il Presidente della Repubblica ha ascoltato ma non si e' espresso su quali saranno nell'eventualità di una crisi le sue intenzioni. Probabilmente più che un governo di centrodestra Mattarella potrebbe riaffidare l'incarico ad un cinque stelle per vedere se ci sono le condizioni per una nuova maggioranza. magari con il Pd. Per un governo non a guida di Maio.

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi