Di Maio, ritoccare l'Iva per non farla aumentare

. Politica

Qualcosa sull'Iva accadrà, ma non è ancora bene chiaro cosa. Non un lifting assicura il vicepremier, Luigi Di Maio, soltanto un 'ritocchino'. Intervenuto a "In Onda" su La7, il capo politico di M5s ha detto sibillino: "L'Iva non aumenta. Il nostro obiettivo e' ritoccare l'Iva, per non farla aumentare. L'abbiamo messo nel contratto di governo e lo faremo. Manterremo le promesse, se si vuole giocare con questa storia dell'Iva e dei ritocchi si faccia pure, ma il nostro obiettivo e' non aumentarla e vale sia per il M5s che per la Lega". In vista della manovra d'autunno, Di Maio mette le mani avanti: "Noi siamo l'unico paese che ha nella Costituzione il pareggio di bilancio,credo sia una norma che in futuro andrebbe superata. Ma noi gestiremo i conti pubblico con la massima responsabilità", vogliamo comunque "ottenere il reddito di cittadinanza, la flat tax e il superamento della Fornero nel rispetto del rapporto deficit-Pil". E allora, con il ministro dell'Economia, Giovanni Tria, c'è una "perfetta sintonia. Poi si può raccontare che in questo governo si fanno le guerre", mentre "non c'è differenza di vedute". E le Grandi opere? "Bisogna ascoltare la gente - sostiene Di Maio - e non si faranno se la gente non dà il consenso. La differenza tra Tap e Tav e' che il Tap non e' nel contratto di governo, quindi troveremo un accordo per gestire al meglio questa cosa". Come M5S "siamo sempre stati contrari, abbiamo però il dovere di ascoltare cittadini, consiglieri e sindaci che non sono dei black block. Dobbiamo ascoltarli e sapere cosa ne dicono". Il leader pentastellato indica la via: "Per me bisogna applicare quello che c'è scritto nel programma di governo. Con Salvini ci metteremo d'accordo, perché io e lui ci intendiamo al volo. Sono fiducioso che troveremo in un punto d'accordo anche su questo argomento". Altro tema spinoso, l'Ilva: "Ci lavorerò tutto agosto, non voglio fare un altro decreto", si tratta "di un macello che stiamo gestendo a tempi record. Calenda mi ha lasciato una gara fatta male e 4 mila persone in mezzo alla strada. Se la legge dice che devo annullare la gara, affronteremo anche questa situazione". Esiste un 'piano b'? "Certo, ma non lo dico".

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

Aggiungi commento

Tutti i lettori possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni del sito. Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere il proprio parere su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i commenti che risulteranno essere in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.



Aggiorna