Dalle Grandi opere ai grandi guai

. Politica

Dalle Grandi opere arrivano grandi guai per il governo. Che più di così non si può. Salvini insiste per Tav e Tap, il gasdotto. Durra replica della collega ministra grillina, Lezzi: "Le priorità sono altre. Ma ad agitare le acque non e' soltanto lo scontro tra Salvini e alcune frange leghiste. Matteo va abbastanza d'accordo con Giggino. I due vicepremier hanno trovato un'intesa e se sarebbe per loro i problemi, anche se complicati, sarebbero superabili. IL vero problema e' dentro i 5Stelle. Di Maio ha la spada nel fianco del Dibba, messicano con il sombrero. Che non si risparmia a lanciare bordate nei confronti di Di Maio. E Casaleggio, il vero play maker come la pensa? E' con Di Maio o con Dibba? I segnali farebbero propendere per una simpatia incoraggiata nei confronti del secondo. Pero' Matteo va avanti e poco gli interessano le liti tra i gialli, del resto lui i verdi li ha tutti sotto controllo. Vuole  realizzare le Grandi opere, perché' "i benefici sono più di possibili danni". Ma la vera prova del nove sarà la Finanziaria, la manovra economica ora chiamata legge di Stabilita'. L'ala vicino Fico e' pronta allo strappo e almeno 60 parlamentari aspettano al varco la Lega. Li' si capirà se il governo e' destinato a durare. Salvini non arretra ma ha in cuor  suo un piccolo dubbio. Un colpo di coda del mai amato Mattarella. IL leader della Lega non ha paura di elezioni, magari da tenere insieme alle europee. Quello che teme e' che Mattarrella non si inventi un governo Pd-5Stelle. Che dovrebbero far fuori Di Maio per preferirgli l'ala sinistra. Difficile, ma possibile e una gran parte del Pd, non ovviamente Renzi, che non aspetta altro.

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

Aggiungi commento

Tutti i lettori possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni del sito. Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere il proprio parere su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i commenti che risulteranno essere in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.



Aggiorna