M5S: si dimette Mura il deputato-velista, "io linciato"

. Politica

Annuncia di voler lasciare la Camera dei deputati il parlamentare-velista, Andrea Mura, eletto dal Movimento 5 Stelle ed espulso dal gruppo parlamentare grillino per assenteismo. La scelta di abbandonare Montecitorio, non entrando a far parte del Gruppo misto, in una lettera al presidente della Camera, Roberto Fico, in cui denuncia un "linciaggio mediatico senza precedenti". Pronta la replica del capo politico M5S, Luigi Di Maio, che non esclude una causa per danno d'immagine contro il 'lupo di mare' sardo. Messo sulla graticola per assenteismo dai lavori parlamentari, Mura a botta calda aveva replicato: "Faccio politica dalla barca, sono testimonial per la difesa degli oceani". Ma i tabulati che indicavano un tasso di assenze del 96% avevano determinato la cacciata dal gruppo M5S. Nella lettera a Fico il deputato-skipper passa al contrattacco: "Ho assunto e portato avanti il mandato con la massima serietà e nel pieno rispetto delle istituzioni repubblicane. Ho partecipato alla stragrande maggioranza delle sedute, in totale sono mancato a 7 volte per impegni sul territorio o per una breve malattia". Mura parla di "di accuse ignominiose basate su fatti inesistenti, su affermazioni mai pronunciate, che nessuno ha mai voluto verificare" e aggiunge: "Sono stato espulso senza essere nemmeno convocato, senza poter replicare. Ho subito danni enormi e agirò in tutte le sedi per difendere la mia reputazione. Torno a essere un cittadino comune, torno nel mio mondo, allo sport e al mare, dove ci sono i valori a cui mi sono sempre ispirato: l'impegno, il sacrificio e - da buon sardo - la parola data". Il vertice pentastellato però non cambia opinione: "Da sempre Il Movimento si batte per il rispetto delle regole e con Andrea Mura non abbiamo fatto sconti - affermano i capigruppo di Camera e Senato, Francesco D'Uva e Stefano Patuanelli -. Il suo record di assenze ci ha obbligati a espellerlo. Oggi, però, vogliamo ringraziarlo per un importante gesto che abbiamo molto apprezzato". Poi, con uno sfoggio di intransigenza a tutto campo, rincarano la dose: "Chiediamo che tutti i parlamentari assenteisti delle altre forze politiche facciano immediatamente la stessa cosa". Le dimissioni di Mura diventeranno effettive - presumibilmente dopo l'estate - soltanto dopo il voto dell'aula della Camera.

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

Aggiungi commento

Tutti i lettori possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni del sito. Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere il proprio parere su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i commenti che risulteranno essere in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.



Aggiorna