Un governo che non riesce ad eleggere il presidente Rai non e' forte

. Politica

Un governo che non riesce ad eleggere il presidente della Rai non e' certo un governo forte. Non e' quel governo che vogliono mostrare agli italiani Di Maio e Salvini in grado di risollevare l'Italia con una politica economica e fiscale. Ed in grado di rassicurarla sulla sicurezza e sui migranti. Non e' solo in discussione la sopravvivenza del centrodestra, che dalla vicenda Foa, ha avuto l'ennesima brutta botta, ma la stessa sopravvivenza a lungo termine del governo. C'e' un premier che, forse indaffarato a sfogliare album delle foto ricordo della sua visita a Trump, non proferisce parola. Perché e' debole e e appeso…Di Maio e' molto irritato, non vuole rimanere ferito per colpe altrui. Salvini e' sul piede di guerra. Prima ha forzato con Berlusconi, snobbandolo, senza neppure informarlo delle sue decisioni sulla Rai. Poi e' tornato sui suoi passi, quando ormai era tardi, e lo e' andato a trovare in ospedale. I due non hanno rotto, anche perche' ormai c'e' poco da rompere, Eventualmente bisognerebbe per ii centrodestra rimettere insieme i cocci. E' la seconda vota che il Cav rimane bruciato su una nomina da parte di un Matteo. La prima da quello del Pd per l'elezione di Mattarella che costo' a Renzi un prezzo politico alto con la rottura del patto del Nazareno. Anche se allora non lo intuì' fu l'inizio della fine, perché quella rottura si tiro' appresso la bocciatura del referendum (con Berlusconi avrebbe vinto), che spalanco' una voragine. La seconda dal Matteo leghista con il presidente della Rai.  Ora  Salvini prova un estremo tentativo per un ribaltone, cercando di convincere Berlusconi a ripensarci per evitare una definitiva rottura. Ed intanto Foa non molla e rimane per l'ordinaria amministrazione al suo posto come consigliere anziano del Cda Rai. SE salta tutto il leader della Lega e' ronfo a lanciare anche una Opa ostile contro Fi. "Non fermerò più la migrazione dei loro eletti". Ma gli conviene davvero una manovra così ad alto rischio? Se non va sarebbe l'inizio della fine di un'atra improvvisa stella del firmamento politico. Berlusconi gli fa sapere "il centrodestra e' ineliminabile", dobbiamo per forza andare d'accordo. E Foa spera.

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

Aggiungi commento

Tutti i lettori possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni del sito. Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere il proprio parere su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i commenti che risulteranno essere in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.



Aggiorna