Bocciato Foa, Berlusconi batte un colpo. I grillini "Riecco il patto del Nazareno"

. Politica

Bocciato Marcello Foa alla presidenza della Rai. Berlusconi ha battuto un colpo attaccando il metodo scelto da Salvini per imporre un suo candidato a quell'incarico senza consultare Fi e così la commissione di Vigilanza ha bloccato la nomina di Foa che era stato indicato ieri dal cda di viale Mazzini, a maggioranza, per la presidenza. Un contrasto dalle conseguenze al momento imprevedibili per l'alleanza di centrodestra che sembra giunta al capolinea. non solo per il caso Rai. A Foa servivano i due terzi dei voti, 27, ma ne ha raccolti solo 22. I commissari di Forza Italia, Pd e Leu non hanno partecipato al voto e così il quorum necessario per dare efficacia alle decisioni del cda non è stato raggiunto. Foa, consigliere anziano - cui comunque spetterebbe l'interim per la presidenza - attende indicazioni prima di decidere se lasciare per fare spazio ad un altro candidato, come si aspetta Forza Italia, oppure insistere (anche se Salvini gli ha già consigliato di prendere tempo). I grillini, da Luigi Di Maio in giù, gridano alla "riedizione del patto del Nazareno" e sottolineano come Pd e Fi si siano alleati per fermare il cambiamento. Il segretario del Pd Martina parla invece di un "alt allo scempio di chi vuole una Rai asservita ai comandi di Salvini e della Casaleggio". I leghisti si dicono "dispiaciuti" per il nuovo asse Pd-Fi ma mentre dal Nazareno non si aspettano niente con FI sono pronti a confrontarsi, affermano, per chiarire i "fraintendimenti" di questi giorni sul metodo.

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




 

Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi