Migranti, Fico bollato come #Boldrino da Meloni

. Politica

Mazzolato dal voto a favore della 'casta' nel sondaggio sul taglio dei vitalizi, poi cancellato dalla pagina Facebook del Movimento 5 Stelle, il neo presidente della Camera, Roberto Fico, entra nel mirino della leader di Fratelli d'Italia, Giorgia Meloni, che lo punge con un nomignolo e un hashtag che sono tutto un programma: #Boldrino. A iniziare ad usare ufficialmente nei confronti di Fico il soprannome - legato alla figura di Laura Boldrini, rappresentante per antonomasia del mondo radical chic che lo aveva preceduto sullo scranno più alto di Montecitorio - era stato il quotidiano Libero, che aveva subito cavalcato gli umori 'neri' largamente diffusi sui social contro la figura simbolo della sinistra pentastellata. Fico il pauperista, l'antifascista che richiama i valori della Costituzione e difende i migranti non trova certamente simpatie nel centrodestra allargato, di governo e di opposizione, e così al suo annuncio: "Tra pochi minuti visiterò il centro hotspot di Pozzallo. Vi terrò aggiornati", rapida e affilata è giunta la replica di Meloni, sempre pronta a rivaleggiare con Matteo Salvini nella gara alla surenchère dell'oltranzismo: "Aggiornaci anche quando vai in visita dai terremotati italiani. #Boldrino", a cui ha aggiunto un risoluto giudizio politico: "La sinistra torna a strumentalizzare le morti in mare per sostenere ancora l’immigrazione incontrollata, ma l’unico modo per evitare i naufragi è fermare le partenze dei barconi con un blocco navale".

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi