Brezza di crisi di governo per i migranti, Fico contro Salvini sulle Ong

. Politica

Per ora è solo una leggera brezza, un venticello, che investe il governo, fondato sull'alleanza tra Lega e M5s. Ma si sa la brezza fa presto a trasformarsi in una bella tramontana, che potrebbe presto mettere fine all'esperienza Conte. Certo Salvini non torna indietro. Ed ha già detto che i porti per le navi Ong rimarranno chiusi e che per di più queste navi non potranno neppure fare rifornimento di carburante in Italia. Ma ecco che arriva il presidente della Camera, Roberto Fico, che dopo la visita all'hotspot di Pozzallo, dichiara: "Io i porti non li chiuderei. Le Ong hanno fatto un lavoro straordinario". Fico e' considerato l'elemento di spicco dell'anima di sinistra del M5s. Si apre la prima evidente frattura all'interno della coalizione di governo. Dopo il vertice Ue d Bruxelles che non ha potato ai risultati sperati dall'Italia, ma che ha visto prevalere, tanto per cambiare,  l'asse Macron-Merkel.

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi