Ma ce la fanno? Salvini "Manca la quadra", Di Maio chiede tempo

. Politica

Ma ce la fanno? La strada sembra essere tutta in salita dopo i colloqui di oggi al Quirinale. A parte il pasticcio per il premier. Come fa il duo giallo-verde contrario da sempre ai tecnici a proporre un tecnico a capo di un governo politico? Una contraddizione palese. Cosa dovrebbe essere il premier, solo un esecutore degli ordini di Lega e cinquestelle? Se poi volesse agire da indipendente salterebbe tutto lo schema faticosamente messo a punto. Di Maio e' salito per primo al Colle ed ha chiesto altro tempo a Mattarella, spazientito, ma che ancora si limita ad osservare questa strana trattativa che vuole mettere insieme programmi se non opposti, quasi. Sopratutto sui temi più caldi, tasse, migranti, sicurezza, legge sulla legittima difesa. E proprio su questi punti ha insistito Salvini, parlando dalla sala della Vetrata, dopo il colloquio con il Capo dello Stato: "No ad accordi un tanto al chilo, o chiudiamo o ci salutiamo". Il leader del Carroccio insiste: "La Lega deve avere mano libera sull'immigrazione e sullo smantellamento del business sui migranti". Matteo Salvini rivendica con forza tutti i punti programmatici non solo della Lega ma di tutto il centrodestra anche in tema di giustizia. Ringrazia sia Berlusconi che la Meloni e si dichiara leader non solo della Lega ma di tutta la coalizione. Insomma se governo sarà dovra' essere a forte spinta  di destra, ancora di più di quello che sarebbe stato un governo del Cav. Il M5s accetterà? Le basi sono chiamate ad esprimersi su un accordo se ci sarà, i pentastellati online ed i leghisti nei gazebo. 

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi