Di Maio non aspetta Salvini, "Qualche giorno e chiudo uno dei due forni"

. Politica

Se Salvini spera di vincere le regionali in Friuli e in Molise per poi fare il governo spinto da quel risultato, la risposta di Di Maio è secca, tanto quanto basta per sottolineare, al momento, la distanza che separa i vincitori del 4 marzo. Il capo politico M5s non ha nessuna intenzione di aspettare i "comodi" del leader delle Lega e annuncia che tra qualche giorno chiuderà uno dei due 'forni' aperti dai Cinquestelle per formare il nuovo esecutivo: quello con la stessa Lega   senza quindi nè Fi nè FdI - e quello con il Pd. "Si assume una responsabilità storica nel legarsi a Berlusconi" ha detto Di Maio di Salvini. "Ci sta dicendo che per aspettare i suoi comodi avremo il governo il 15 maggio? Aspetto qualche altro giorno - ha affermato a Otto e mezzo su La7-poi uno di questi due forni aperti si chiude. Non aspetto chi fa campagna elettorale sulla pelle degli italiani". "Salvini La smetta di ostentare un'unione nel centrodestra che non c'è", "continua a propinare quest'idea del centrodestra fa male al paese, perché porterebbe tutte le diversità in un governo". Secondo Di Maio, in realtà, facendo così Salvini "ostacola" la formazione del governo. Ma se litiga con Salvini e non riesce a coinvolgere il Pd, Di Maio non rischia di rimanere col forno acceso ma vuoto? La speranza è l'ultima a morire: "Non parlo al passato perché penso e spero di portare a casa l'accordo sul contratto alla tedesca, con una o l'altra forza a cui lo abbiamo proposto".

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

Aggiungi commento

Tutti i lettori possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni del sito. Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere il proprio parere su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i commenti che risulteranno essere in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.



Aggiorna