Mattarella, ora decido io

. Politica

Tutto e' fermo nella trattativa tra i partiti per dare il via ad una nuova maggioranza. Neanche i missili, con tanto di venti di guerra, sembrano smuovere Lega, M5S, Fi e Pd dai rispettivi blocchi di partenza. Un surplace in pieno stile sperando in una prima mossa sbagliata da qualcuno per poterlo infilare partendo in contropiede. Mattarella pero' non intende aspettare più di tanto. "Ora decido io", il senso del messaggio inviato alle varie forze. Anche se il Quirinale frena, nessuna mossa prima di martedì. La Siria anzi e' motivo di ulteriore contrasto, non solo fa litigare Salvini, molto filo Putin, con Berlusconi, che lo frena, in certe occasioni "meglio tacere", ma vede i due papabili alleati di governo, lo stesso Salvini  e Di Maio su fronti contrapposti. Ora di Maio infatti dopo le iniziali simpatie del M5s per Putin, si sbraccia in favore di Usa ed Europa. Così van le cose…Martedi o mercoledì potrebbe esserci un preincarico. Salvini o Di Maio? Ma potrebbe pure esserci un mandato esplorativo, affidato alla Casellati, presidente del Senato. Solo nel caso Mattarella intravedesse la possibilità di un accordo, limando alcuni punti, oppure preincarico al presidente della Camera, Fico. Per uscire dallo stallo, obbligando in qualche modo i grillini a confrontarsi anche con Berlusconi. C'e' poi la carta del governo di tutti, affidato ad un personalità terza. Soluzione che sarebbe gradita e molto a Berlusconi e Renzi e che in qualche modo li rimetterebbe in gioco. Ovviamente un governo per fare la manovra economica e provare a fare una nuova legge elettorale per poi andare a votare la prossima primavera. Ormai siamo agli sgoccioli, presto la decisione di Mattarella.

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi