Renzi "capovolge" la scena, "Sfida tra noi e M5S non con la destra per primo partito"

. Politica

Matteo Renzi "capovolge" lo scenario politico, con tutti i sondaggi che danno per vincente alle prossime elezioni del 4 marzo il centrodestra di Silvio Berlusconi. Il suo e'  un corteggiamento ai moderati di Cavaliere per conviverli a votare per lui come voto utile. Insomma il suo ragionamento, fatto ad una manifestazione a Torino, e' che sarà non la coalizione vincente bensì il primo partito a dettare legge. Cosa condivisa ovviamente anche dai grillini. Eco la spiegazione dell'ex premier: "Se guardate i giornali gli editorialisti hanno già votato. Hanno letto i sondaggi ed hanno detto che ha vinto il centrodestra, si sono dimenticati di leggere la legge elettorale che per due terzi premia non la coalizione ma il primo partito. La sfida per il primo posto alle elezioni non e' tra Berlusconi e Salvini ma tra i Pd ed il M5S. Lo dico ai moderati, l'alternativa al Pd non e' il centrodestra ma il M5S, Perché o arrivismo prima noi o arrivano prima i 5 Stelle". Le cose pero non stanno esattamente come sostiene Renzi e gli editorialisti, che in maggioranza non tifano certo per Berlusconi, non sono degli sprovveduti. E' vero che la nuova legge elettorale e' per due terzi proporzionale (quindi con un maggior numero di deputati al singolo partito più votato) e per un terzo maggioritaria, pero' ad essere premiata come vincitrice finale e' proprio la coalizione, perché' sommando i voti dei vari deputati ne ottiene più degli altri. Infatti secondo i sondaggi Berlusconi sta sfiorando la maggioranza assoluta e sarebbe ancora sotto soltanto per una manciata di deputati. Il Capo dello Stato non potrà dare l'incarico ad un esponete del primo partito, ma d uno della  coalizione che nel suo complesso conterà più parlamentari. Quindi se effettivamente il centrodestra risulterà avanti sia Renzi che Di Maio si possono mettere il cuore in pace e sperare solo che Berlusconi non abbia la maggioranza dei voti per potere entrare nei giochi della politica all'atto della ricerca di una maggioranza.

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi