La rinascita inaspettata di Berlusconi con spiraglio per candidarsi e "benedizione" del "Papa" Scalfari

. Politica

Per Berlusconi ora si apre anche uno spiraglio per una sua candidatura come leader del centrodestra alle prossime elezioni. La Corte di Strasburgo fa sperare il Cavaliere, anche se i tempi appaiono lunghi. Ma siccome nulla e' scritto i nove mesi previsti potrebbe anche ridursi di parecchio, magari ad un paio, sempre che i giudici si siano convinti dell'inapplicabilità  della legge Severino a causa della sua retroattività. Quello che sorprende nella controversa storia politica del Cavaliere e' la sua forza di riprendersi dopo ogni caduta. Ora sembra improvvisamente rinato a nuova vita politica, ed anche non più depresso e più deciso sulla strada da seguire. Questo ha stupito anche i suoi storici avversari. Il fatto più eclatante e' senz'altro la "benedizione" del Papa della sinistra laica, Eugenio Scalfari, che martedì scorso in Tv ha chiaramente detto "meglio Berlusconi del M5S". Una sorta di sdoganamento anche in vista di future possibili larghe intese? Ora e' vero che Scalfari non ama certo Berlusconi e nemmeno il suo clone a sinistra, il giovane Matteo Renzi: Pero' forse pensa meglio uno di loro due o magari entrambi anziché Grillo. Da quando sono arrivate le parole del padre di Repubblica, praticamente in ogni commento politico viene inserita la questione. Secondo Gramellini sul Corriere la nuova vita di Berlusconi e' dovuta anche al fatto, che contrariamente a Renzi, ha avuto la forza di mettersi da parte per ripresentarsi rinfrancato, dimagrito e decisamente più in forma. Secondo Sgarbi sul Giornale invece il pronunciamento di Scalfari apre le porte alle larghe intese, insomma "decenza dei tempi, Berlusconi non e' più un nemico".

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA
Puoi leggerci da Smartphone e Tablet Pc direttamente su Google Play Edicola




 

Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi