Larghe intese finite? Il "patto del Nazareno" si' ma potrebbe esserci il "patto di Arcore"...

. Politica

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA
Puoi leggerci da Smartphone e Tablet Pc direttamente su Google Play Edicola




Il voto in Sicilia seppellisce definitivamente le larghe intese? Molti commentatori ne sono convinti, ma semplicemente perché ragionano in un'ottica di sinistra e faticano a guardare la politica a 360 gradi. Quindi tutto ruota intorno al Pd come asse centrale. Le larghe intese le avrebbe potute fare solo un Renzi vincitore ma non troppo per scrollarsi di dosso la sua scomoda sinistra. Ora tutti dicono che la sfida sarà a due. Certamente la Sicilia non e' un test definitivo. Ma dopo referendum, amministrative, l'altro referendum quello autonomista di Lombardia e Veneto, qualcosa di chiaro lo dice. Di chiaro ma neppure di tanto nuovo. In elezioni di coalizione se la giocheranno sempre in Italia il centrodestra ed il centrosinistra, con i grillini fuori dai giochi. Altro dato i grillini non sfondano. Ancora, e' una sinistra che paga divisioni e non comprende alcune realtà del paese. ha una questione settentrionale che proprio non riesce a risolvere e paga la sua politica sulla sicurezza e la migrazione. Il centrodestra e' sempre lo stesso, ma se unito e' maggioranza. Ora si vedranno le qualita' politiche dei protagonisti. Non certo quelle di Berlusconi, che politicamente sono accertate, ma quelle di Renzi in primo luogo ed anche del movimento Cinquestelle. Le larghe intese le potrebbe fare anche Berlusconi, da protagonista con un ruolo junior per Renzi. Insomma potrebbe ribaltarsi la trama. Non più Berlusconi al Nazareno a trattare, ma Renzi ad Arcore, o se gli fosse concesso, a palazzo Grazioli a Roma. Berlusconi e' molto attento e vorrebbe ora giocare un ruolo da padre della patria, non scaricando nessuno dei suoi alleati ma magari allargare. Il Matteo Salvini rimane uno scomodo alleato, necessario per vincere, ma lontano dalle idee fondanti di Forza Italia. Quanto alla Meloni si tratta di ex missini passati sotto tante centrifughe da essere diventati sicuramente una destra istituzionale. Il programma di Renzi non e' molto dissimile da quello di Forza Italia. Non e' detto che dopo le politiche un patto non si abbia da fare. Dipenderà molto da quanto prevarranno orgoglio e presunzione oppure disponibilità e ritrovata umiltà.  Questo per le due parti eventualmente in campo il centro liberale di Berlusconi e  il centro socialista di Renzi.

Potrebbero interessarti:

Aggiungi commento

Tutti i lettori possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni del sito. Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere il proprio parere su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i commenti che risulteranno essere in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.



Aggiorna