Disgelo Prodi-Renzi, incontro "cordiale" ma rimane la diffidenza reciproca

. Politica

"Dialogo tra le sinistre", potrebbe essere il titolo dell'incontro tra Prodi e Renzi, svoltosi a Roma a casa dell'amico comune, Arturo Parisi. Prodi ha subito spazzato il campo da voci e possibili incomprensioni, assicurando Matteo che non ha velleità di governo o personali, e che invece può avere un ruolo nel contribuire ad unire le forze della sinistra. Parole accolte con sollievo da Renzi, che si spinge ad immaginare un listone unico con Pisapia, senza pero' gli scissionistici di Bersani, in grado  di superare la soglia del 40%, attualmente prevista per il premio di maggioranza. Bisognerà vedere la disponibilità di Pisapia a scaricare Bersani che spera molto in lui, anche per superare la soglia di sbarramento. Una condizione sicura di Pisapia e' quella di escludere categoricamente le larghe intese con Berlusconi dopo le elezioni. Positive le dichiarazioni di entrambi al termine del lungo faccia a faccia. "E' stato un bel chiarimento, un incontro prezioso. Prodi e' il più lucido di tutti, e' sulla palla come pochi altri", afferma Renzi, promotore dell'incontro. Parole al miele anche da parte dell'ex presidente della Commissione Ue: "Colloquio lungo, cordiale, a largo raggio. Sono andato a dire una buona parola, come il giorno prima avevo fatto con Pisapia". Tutto rose e fiori dunque? Indubbiamente un riavvicinamento c'e' stato, anche se permane una sorta di reciproca diffidenza, forse più marcata dalla parte di Renzi. Non si fida completamente non tanto di Prodi ma di quella parte della sinistra che comunque sa che gli metterà sempre i bastoni tra le ruote. Se e' vero che sia Renzi che Pisapia sono di sinistra,  e' anche vero che li separa una distanza programmatica, più che ideologica, profonda, difficile da colmare nella chiarezza politica.  Sicuramente sulle cose da fare ed anche su quelle da non fare, una volta giunto a guidare nudamente il governo, Renzi ha molta più affinità con Berlusconi. Al momento e' preso da un gioco di melina, anche aspettando la legge elettorale che verra' e che molte cose influenzerà in tema di alleanze.

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA
Puoi leggerci da Smartphone e Tablet Pc direttamente su Google Play Edicola




Potrebbero interessarti:

Aggiungi commento

Tutti i lettori possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni del sito. Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere il proprio parere su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i commenti che risulteranno essere in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.



Aggiorna