Il terzo killer di Londra era l'italo-marocchino Youssef Zaghba. La madre italiana convertita all'Islam vive a Bologna

. Politica

Si chiama Youssef Zaghba, e' figlio di un marocchino e di una donna di Bologna, Valeria C., convertita all'Islam. Nel 2016 fu bloccato mentre tentava di prendere un volo verso la Turchia, destinazione Siria. Gli 007 italiano lo avevano segnalato ai colleghi inglesi. Era nato a Fez nel gennaio del '95 da padre marocchino e da madre italiana, che attualmente vive a Bologna. E' il terzo attentatore di Londra, l'uomo del quale finora non era stata svelata l'identità. Gli 007 italiani avevano segnalato i suoi frequenti spostamenti alle autorità marocchine e britanniche. I genitori dopo avere vissuto in Marocco si sono separati e la madre si e' stabilita vicino a Bologna, dove il figlio andava spesso a trovarla. Attualmente Youssef aveva ottenuto un lavoro stagionale in un ristorante di Londra ma continuava ad essere in contatto con la madre. Quando fu fermato il 15 marzo del 2016 gli sequestrarono il telefonino. Nessun dubbio sulla sua radicalizzazione. Aveva video di contenuto religioso ed un altro con una decapitazione di massa, girato nel deserto, in cui pero' le vittime non paiono degli occidentali. Nel cellulare c'erano anche foto con bandiere dell'Isis e atro materiale di propaganda. Proprio per questo e' stato catalogato come sospetto "foreign fighter" negli archivi internazionali. La madre e' stata a lungo interrogata dalla polizia. 

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA
Puoi leggerci da Smartphone e Tablet Pc direttamente su Google Play Edicola




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi