Aquarius: Conte domani da Macron, chiarimento telefonico e caso chiuso

. Esteri

Cala la tensione tra Italia e Francia sul caso della nave Aquarius. "C'è stato un chiarimento" ha detto il premier Conte che quindi domani sarà all'Eliseo per incontrare il presidente francese. Macron non si è scusato per aver usato termini offensivi - da parte italiana definiti inaccettabili - sulla politica del governo di Roma in tema di immigrazione ma tornando oggi sull'argomento ha usato parole distensive e nel corso di una "cordiale" telefonata nella notte con Conte i due hanno deciso di chiuderla lì: l'emergenza immigrazione è un tema  di rilevanza europea, se ne dovrà discutere nel vertice Ue di fine mese ed è opinione comune che le liti tra stati non aiutano nella ricerca di una soluzione. Una nota diffusa dall'Eliseo testimonia in qualche modo la rettifica del tiro da parte di Macron che assicura di "non aver mai fatto alcuna dichiarazione con l'obiettivo di offendere l'Italia e il popolo italiano". Le parole offensive pronunciate dal portavoce di En Marche, poi, non sono attribuibili al presidente francese. Tanto è bastato per siglare la tregua e per confermare l'impegno da parte di Francia e Italia a prestare soccorsi nel quadro delle regole di protezione umanitaria delle persone in pericolo. Macron infine ha detto di "aver sempre difeso la necessità di una maggiore solidarietà europea con il popolo italiano". Insomma per Parigi i due paesi devono approfondire la loro cooperazione bilaterale ed europea per condurre una politica migratoria efficace con i Paesi d'origine e di transito, attraverso una migliore gestione europea delle frontiere e attraverso un meccanismo europeo di solidarietà e di assistenza dei rifugiati"."Siamo tutti e due consapevoli della necessità che Italia e Francia lavorino fianco a fianco, anche con gli altri partner Ue" ha spiegato da parte sua Conte. "C'è stato un chiarimento in cui Macron ha precisato che le espressioni ingiuriose rivolte all'Italia e al popolo italiano non erano state da lui pronunciate. Intanto la nave Aquarius in navigazione verso Valencia scortata da due unità italiane sta trovando mare grosso ed ha modificato la rotta: attualmente sta costeggiando la parte orientale della sardegna. L'arrivo nel porto spagnolo è previsto per domenica.

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




 

Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi