Trump e Kim, una stretta di mano che entra nei libri di storia

. Esteri

Una stretta di mano che entra nei libri di storia. Dallo storico affossamento del G7 (con un semplice tweet) allo storico incontro con il dittatore nordcoreano Kim Jong-un nell'isoletta di Sentosa (Singapore) nel giro di 48 ore Trump non smette di stupire. Ma questa volta il presidente americano può essere sicuro di aver fatto la cosa giusta per cominciare a parlare di denuclearizzazone della penisola asiatica, per aver colto la palla al balzo della inedita ragionevolezza del capo del regime di PyongYang, che, smesse le minacce atomiche, è in cerca di aiuti per la sua popolazione affamata, per - forse - scrivere finalmente la parola pace tra le due Coree, due paesi ancora formalmente in guerra tra di loro a quasi settanta anni dalla fine del conflitto. Con questa stretta di mano all'inizio di un faccia a faccia durato 40 minuti si può cominciare a pensare di trasformare quel semplice armistizio del 1953 siglato sul 38/mo parallelo in un trattato vero e proprio. "Il mio incontro con Kim è stato onesto, diretto e produttivo" ha detto il presidente Usa nella conferenza stampa al termine dell'incontro precisando però che le sanzioni rimarranno in vigore "fino alla completa denuclearizzazione. E parliamo di denuclearizzazione completa della Corea del Nord che sarà verificata". Euforico anche il commento di Kim: "Abbiamo avuto un incontro storico, abbiamo deciso di lasciarci il passato alle spalle, abbiamo firmato un documento storico, il mondo vedrà un importante cambiamento". Nella cornice un pò hollywoodiana dell'isoletta superprotetta Trump e Kim - "Nice to meet you, Mr. President" ha esordito il leader nordcoreano -  hanno firmato un documento che andrà valutato in tutte le sue implicazioni ma che nelle intenzioni registra la volontà comune dei due paesi di costruire una pace duratura e stabile e di inaugurare "nuove relazioni". Trump ha offerto garanzie sulla sicurezza a Kim. Il primo incontro assoluto tra Usa e Corea del Nord, uno di quei summit in grado di cambiare lo scenario geo-politico mondiale, ha avuto l'immediato plauso della Cina.

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




 

Potrebbero interessarti:

Aggiungi commento

Tutti i lettori possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni del sito. Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere il proprio parere su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i commenti che risulteranno essere in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.



Aggiorna