Il trionfo (scontato) di Putin, rieletto presidente per la quarta volta

. Esteri

Nelle elezioni in Russia trionfo di Vladimir Putin che è stato rieletto presidente per la quarta volta. Con il 73% dei voti, secondo i primi exit-poll e con un'affluenza - che era la vera incognita - superiore al 60%. Le operazioni di voto, mentre è ancora sotto i riflettori internazionali la crisi diplomatica tra Londra e Mosca scoppiata in seguito al caso dell'ex-spia russa Skipral avvelenato in Gb con il gas nervino, hanno interessato 110 milioni di cittadini russi e si sono concluse alle 19 (ora italiana). Con questo risultato, per la verità scontato dal momento che i suoi avversari erano personaggi di statura politica decisamente inferiore e alcuni quasi sconosciuti, lo 'zar' si appresta a iniziare il suo quarto mandato alla guida del Cremlino, il secondo consecutivo. Per quanto riguarda i dati ufficiali, la Commissione elettorale russa ha fatto sapere che con il 21,33% delle schede scrutinate Vladimir Putin è al 71,97 per cento dei voti. Al secondo posto si è piazzato il miliardario "imprenditore delle fragole" Pavel Grudinin, il volto nuovo del Partito comunista, con il 15,9 % dei consensi, mentre terzo è il leader nazionalista Vladimir Zhirinovsky, con il 6,96 %. Contro Putin si sono presentati sette uomini e una donna. Grande asente Alexsej Navalny, escluso dalla corsa per le sue precedenti condanne penali, che ha invitato al boicottaggio. Nel voto, indetto a quattro anni esatti dall'annessione della Crimea, Putin puntava sulla formula '70 a 70' (70 di affluenza e 70% di consensi), obiettivo quasi raggiunto.

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




 

Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi