Catalogna, vince l'alleanza indipendentista ma primo partito è l'unionista Ciudadanos

. Esteri

Nelle elezioni in Catalogna per il nuovo Parliament vince la coalizione indipendentista che avrebbe raggiunto la maggioranza assoluta (68 seggi su un totale di 135). Lo dicono gli exit-poll e anche lo spoglio della metà dei voti. Alta l'affluenza al voto - oltre l'80% - per queste elezioni speciali che hanno chiamato alle urne cinque milioni e mezzo di cittadini. Primo partito, comunque, sembra essere l'unionista Ciudadanos (25,5%) guidato in Catalogna da Ines Arrimadas, seguito a ruota dal partito del presidente destituito Carles Puigdemont (21,8%), che è in esilio a Bruxelles e si è detto sicuro che "il voto dimostrerà di nuovo la forza di un popolo indomabile" e "lo spirito del primo ottobre" (data del referendum sull'indipendenza della Catalogna vietato da Madrid a cui hanno partecipato due milioni di catalani) e dall'indipendentista Esquerra Republicana (21,5%) del vice-presidente Oriol Junqueras, in carcere a Madrid. Sconfitto il premier Rajoy: i popolari nel nuovo Parliament si conterebbero sulle dita di una mano. In base alle ultime proiezioni il raggruppamento indipendentista otterrebbe nel nuovo Parliament 70 deputati, un risultato inferiore ai 72 del 2015, ma sufficienti a governare di nuovo la Generalitat.

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA
Puoi leggerci da Smartphone e Tablet Pc direttamente su Google Play Edicola




 

Potrebbero interessarti:

Aggiungi commento

Tutti i lettori possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni del sito. Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere il proprio parere su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i commenti che risulteranno essere in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.



Aggiorna