Russiagate, Trump ostenta sicurezza dopo il colpo basso di Flynn. Impeachment difficile

. Esteri

Di fronte alla confessione del suo ex consigliere alla sicurezza nazionale, il generale Michael Flynn, che ha fatto sobbalzare tutta l'America ("Ho mentito all'Fbi. Disposto a testimoniare contro il presidente"), Donald Trump non si scompone ed anzi ostenta sicurezza. Preoccupato? gli chiedono i giornalisti. "No nessuna preoccupazione. Non c'e' assolutamente collusione". Anzi Trump si mostra molto soddisfatto per l'approvazione da parte del Senato della sua riforma fiscale, con un drastico taglio delle tasse, soprattutto per il ceto medio. E di questo ringrazia tutti repubblicani che hanno consentito il varo della legge. Quanto al Russiagate ormai si sta trasformando in una lotta di poteri nella capitale, come non era mai successo nella storia americana. In pratica una parte non solo dell'opinione pubblica ma anche dei poteri dello Stato non ha mai legittimato il nuovo presidente che ritiene inadatto. L'impachement e' pero' una procedura lunga e difficile da percorrere perché' necessita per la sua approvazione di una maggioranza di due terzi in Senato. I repubblicani dovrebbero cioè mollare Trump in blocco.  Lo potrebbero fare solo in presenza di prove evidenti, che al momento non ci sono. 

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA
Puoi leggerci da Smartphone e Tablet Pc direttamente su Google Play Edicola




Potrebbero interessarti:

Aggiungi commento

Tutti i lettori possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni del sito. Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere il proprio parere su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i commenti che risulteranno essere in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.



Aggiorna