Spagna, Rajoy commissaria la Catalogna e scioglie il Parlamento. Puigdemont "E' un golpe"

. Esteri

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA
Puoi leggerci da Smartphone e Tablet Pc direttamente su Google Play Edicola




Come aveva avvertito più volte se Puigdemnt non fosse tornato sui suoi passi sull'automia della regione dopo il referendum, il premier spagnolo dopo un teso Consiglio dei ministri ha applicato l'articolo 155 della Costituzione. "Questo - ha spiegato - si e' reso necessario anche se non era nelle nostre intenzioni". Così l'autonomia della Catalogna e' le funzioni della Camera saran sospesi con effetto immediato. Entro sei mesi si svolgeranno nuove elezioni. Anche il Re, Felipe si era chiaramente espresso: "Inaccettabile il tentativo di secessione". Quattro gli obiettivi del governo: ritornare alla normalità, ripristinare la legalità, continuare il recupero economico, indire nuove elezioni. Il governo spagnolo usa il pugno duro per cercare di limitare possibili reazioni. Attraverso i delegati che invierà ia Barcellona potrà sostituire i capi della polizia e i giornalisti che dovessero opporsi alla decisioni di Madrid. "Un vero golpe" e' la prima risposta di Barcellona, "un colpo di Stato contro il popolo catalano". Gia convocata una manifestazione degli indipendentisti  a Barcellona alla quale parteciperà anche il previdente, Puigdemont, che ha annunciato una sua dichiarazione ufficiale in giornata. 

Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi