Malta: giornalista investigativa salta in aria sulla sua auto, si era occupata dei 'Malta-files'

. Esteri

Solo due settimane fa aveva denunciato di essere stata minacciata di morte, oggi è saltata in aria sulla sua auto, un'utilitaria, a pochi chilometri dalla capitale La Valletta, nella parte centrosettetrionale dell'isola di Malta. Qualcuno ha deciso di tapparle la bocca per sempre. Che sia stata una bomba piazzata sulla sua vettura ad ucciderla è stato lo stesso premier laburista maltese Joseph Muscat a confermarlo poche ore dopo l'accaduto. E' morta così la giornalista e blogger Daphne Caruana Galizia, 53 anni, che aveva indagato sul coinvolgimento di personalità maltesi nei cosiddetti 'Panama Papers' (in particolare sui Malta Files), quegli elenchi contenenti migliaia di nomi di persone proprietarie o intestatarie di società con sede nei paradisi off-shore, e quindi anche nell'isola, per pagare meno tasse in patria. ll premier Muscat ha condannato l'episodio parlando di attacco "barbaro": "Tutti sanno quanto Galizia fosse critica nei miei confronti, ma nessun può giustificare questo atto barbaro".

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA
Puoi leggerci da Smartphone e Tablet Pc direttamente su Google Play Edicola




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi