Gb, Theresa May 'azzoppata': vince ma non ha più la maggioranza

. Esteri

Aveva voluto lei le elezioni anticipate per guadagnare una maggioranza più consistente e poter così condurre con più durezza il negoziato con Bruxelles sulla Brexit ma poi sono arrivati gli attentati e se gli exit-poll rispecchieranno il dato reale, come nel corso della notte si sta verificando, il voto in Gran Bretagna - le urne si sono chiuse alle 23, ora italiana - suona come una severa punizione per la premier Theresa May che vince sì il confronto con il laburista Jeremy Corbyn, in forte ascesa, ma perde la maggioranza assoluta in Parlamento, un Parlamento che appare ingovernabile. E Corbyn ha già chiesto alla May di dimettersi. Un voto shock e una mezza sconfitta, insomma, non certo l'eclatante vittoria di cui erano accreditati i Conservatori fino a un mese fa. Ma ci vuole ancora un pò di cautela. Quindi, in attesa dei risultati veri attesi in nottata si ragiona sugli exit-poll della Bbc: May avrebbe ottenuto 314 seggi (17 in meno rispetto all'attuale Parlamento) dei 650 di cui è composta la Camera dei Comuni, ben sotto la maggioranza assoluta, contro i 266 dei Laburisti Corbyn che ne guadagnerebbero invece 34, mentre i libdem di Tim Farron incasserebbero 14 seggi, sei in più rispetto alla composizione dell'ultima consultazione, e lo Scottish National Party (Snp) di Nicola Sturgeon avrebbe 34 deputati, perdendone 22. Zero seggi all'Ukip, orfano di Nigel Farage. Un quadro politico quello disegnato dagli exit-poll che disegna un Parlamento bloccato. L'unica coalizione in grado di ottenere la maggioranza potrebbe essere quella tra Tories e i Libdem, che hanno però già escluso un'alleanza con la May. Giù la sterlina.

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA
Puoi leggerci da Smartphone e Tablet Pc direttamente su Google Play Edicola




 

Potrebbero interessarti:

Aggiungi commento

Tutti i lettori possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni del sito. Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere il proprio parere su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i commenti che risulteranno essere in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.



Aggiorna