Quarto Reich della Merkel, "Trump inaffidabile", Europa vi guido io e "caccia" Draghi, Bce ai tedeschi

. Esteri

Angela Merkel all'attacco dopo il G7 di Taormina  e il dire a poco disastroso confronto con Donald Trump. Che tìrasse aria di una "nuova guerra" America Germania lo si era era intuito, ma ora la cancellieria ha ufficializzato lo scontro. Che sarà durissimo. Anche in Europa, o con lei contro di lei. La sua una vera svolta annunciata, guarda il caso, a Monaco in un comizio elettorale, boccale di birra in mano. "Trump e' inaffidabile", le sue parole. "Non possiamo più contare sull'America", la conseguenza immediata. "L'Europa e' da sola, abbandonata a se stessa. Inadeguata dinanzi al mondo che cambia, impreparata a sapere fare da sola". Ancora: "Ho capito in questi giorni che non possiamo più fidarci degli altri, noi europei dobbiamo davvero prendere in mano il nostro destino". Ma non c'e' solo "Trump l'inaffidabile" nel mirino della cancellieria, che mette sullo stesso piano dell'America, la Gran Bretagna e la Russia. Guarda caso come la storia a volte sia anche sarcastica. Quali erano i principali nemici di Adolf Hitler? La Merkel naturalmente vuole un'Europa tutta a trazione tedesca, tanto che "caccia" anche Draghi della Bce, la Banca centrale europea, perché spiega "deve essere a guida tedesca". Fine di quell'atlantismo che ha accompagnato la Germania fin dal dopo guerra e piano preciso per il futuro, con proposte su Libia, difesa e bilancio. E un avvertimento sottotraccia a tutti "mai sfidare la Germania sul piano economico e commerciale".

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA
Puoi leggerci da Smartphone e Tablet Pc direttamente su Google Play Edicola




Potrebbero interessarti:

Aggiungi commento

Tutti i lettori possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni del sito. Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere il proprio parere su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i commenti che risulteranno essere in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.



Aggiorna