L'aria di Cernobbio e il no allo choc fiscale fa bene a borsa e spread

. Economia

L'aria di Cernobbio fa bene allo spread e alla borsa. Andamento positivo per piazza Affari, e si riduce il differenziale tra Bpt e Bund dopo le parole rassicuranti del ministro del Tesoro Tria, che ha escluso per ora una fllat tax, spegnendo i sogni dei leghisti. E sul reddito di cittadinanza ha rimandato a tempi più lunghi, almeno sei mesi, dando un colpo anche alle illusionii grilline. "Non si può fare tutto subito", la sua affermazione condita in vari passaggi da aggettivi più che significativi: "gradualità", "transizione", "prudenza". Insomma la "crescita e' in calo". Inutile negarlo. Per questo sarà necessaria una "manovra rigida", trovando nei risvolti del bilancio dello Stato eventuali risorse da investire. Così le rassicurazione avute, anche da altri ministri,  hanno riportato il sereno sui mercati finanziari, che non chiedono di meglio che segnali sulla stabilita', evitando avventure. Milano sale al 2,3% con il settore credito sugli scudi, facendo di piazza affari  nettamente la migliore borsa europea. Lo spread scene ai minimi da inizio agosto. Viaggia ora a 252 punti base. 

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi