Apple da record, supera 1000 miliardi di capitalizzazione

. Economia

Apple, la società Usa leader mondiale nei computer e nei dispositivi multimediali, vale ora oltre mille miliardi di dollari di capitalizzazione. Un record per il colosso tecnologico americano raggiunto a Wall Street, mentre il prezzo delle azioni continua ad aumentare. Da gennaio Apple ha guadagnato in Borsa il 19% e negli ultimi 12 mesi il 34,29%. In passato la barriera dei mille miliardi era stata superata soltanto da Petrochina, la società petrolifera di Stato di Pechino, che aveva raggiunto la quota top nel 2007, ma da allora il suo valore è diminuito drasticamente. La società di Cupertino è la prima a raggiungere la stratosferica valutazione, grazie ai propri meriti e senza sostegni più o meno espliciti da parte del governo. Le recenti positive vendite del nuovissimo iPhone X hanno costituito per gli investitori una significativa iniezione di fiducia e hanno aiutato a raggiungere un risultato considerato spartiacque, che ha lasciato indietro marchi di successo come Amazon e Google, ancora nella fascia degli 800 miliardi di dollari. L'amministratore delegato di Apple, Tim Cook, ritiene che i risultati positivi non siano stati determinati soltanto dalle forti vendite di iPhone, ma anche dalla domanda in crescita per i dispositivi indossabili e senza scordare il boom nel campo dei servizi, da App store ad Applecare e Apple pay. Gli investitori sono stati sedotti dai risultati trimestrali al di sopra delle aspettative, con l’incremento degli utili (+32% annuo a 11,5 miliardi) e del fatturato (+17% a 53,3 miliardi). La crescita dei servizi sembra destinata a compensare la concorrenza sempre più agguerrita nel ramo smartphone di avversari tradizionali come Samsung, così come quella di player in crescita vertiginosa quali il nuovo campione del settore, la cinese Huawei.

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi