Grandi manovre per l'acciaio, Thyssenkrupp si fonde con Tata

. Economia

Grandi manovre nel mondo della produzione dell'acciaio nel Vecchio Continente, assediato dai dazi Usa e dalla concorrenza cinese. Mentre la coppia pentastellata Grillo-Di Maio tiene bloccata la questione Taranto, in Germania non si sta fermi e il gruppo tedesco Thyssenkrupp ha deciso di fondere le sua attività siderurgiche con quelle del colosso indiano Tata Steel. Prende così vita il secondo maggior gruppo europeo del settore, dopo l'euro-indiano Arcelor Mittal. La nuova società, che avrà sede in Olanda, punta a favorire forti risparmi nei costi, per far fronte alla concorrenza e alla sovrapproduzione di acciaio a livello mondiale, compresa una riduzione di circa 4 mila posti di lavoro nelle diverse realtà produttive europee della nuova compagnia. La firma dell'accordo definitivo è attesa a breve, dopo che l'intesa sarà sdoganata da diverse giurisdizioni internazionali, a partire dall'Unione europea.

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi