Istat Pil più 1,2% e Padoan chiede alla Ue uno "sconto" di 9 miliardi

. Economia

L'Istat rivede al rialzo la crescita del Pil del primo trimestre. Il prodotto interno lordo e' aumentato dello 0,4% rispetto al trimestre precedente e dell'1,2% nei confronti del primo trimestre del 2016. E' il dato migliore, e che quindi fa ben sperare per una ripresa dell'economia, dal 2010. La variazione acquisita per il 2017 e' già pari allo 0,9%, precisa l'istituto. Significa che l'obiettivo dell'1,1% stimato per quest'anno dal governo può essere centrato ed addirittura superato. E per cercare di smuovere l'economia il ministro dell'Economia, Pier Carlo Padoan, ha chiesto, con una lettera, alla Commissione europea uno "sconto" di nove miliardi sulla prossima manovra. L'indicazione di Padoan e' quella di una correzione di 0,3 punti a fronte dello 0,8 indicato ad aprile nel Documento di economia e finanza. Si tratta insomma di uno sconto sulla prossima manovra, che potrebbe essere molto utile per non aumentare l'Iva, con tutte le ricacute che ne conseguirebbero. Renzi ha commentato: "Ora avanti la battaglia sulla flessibilità". Quello richiesto dal governo italiano a Bruxelles e' proprio una maggiore flessibilità anche per approfittare di un momento favorevole. C'e' da registrare che una volta tanto da Bruxelles giungono segnali positivi per la richiesta di Padoan per la manovra 2018. Anche politicamente importante perché sarà la manovra da impostare sotto elezioni, con il Pd che si giocherà il primo posto nelle urne con Grillo.

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA
Puoi leggerci da Smartphone e Tablet Pc direttamente su Google Play Edicola




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi