Rinvio a sorpresa della mostra del "Salvator Mundi" di Leonardo ad Abu Dhabi

. Cultura

Il museo Louvre di Abu Dhabi, inaugurato nel novembre 2017, ha rinviato a tempo indeterminato la presentazione del "Salvator Mundi" di Leonardo da Vinci, dipinto a olio su tavola attribuito al maestro italiano datato intorno al 1499. Si tratta dell'opera d'arte finora più costosa al mondo, venduta all'asta da Christie's poco meno di un anno fa alla strepitosa cifra di 450,3 milioni di dollari. Diverse voci danno per certa dietro l'acquisizione dell'opera la 'manina' del principe ereditario dell'Arabia Saudita, Mohammed bin Salman, deciso a portare avanti la sfida nell'area del Golfo al rivale Qatar anche sul piano artistico culturale. Con il Louvre Abu Dhabi sono ora gli Emirati Arabi Uniti a vantare il più grande museo della penisola araba, davanti al Qatar's Museum of Islamic Art di Doha. Il Salvator Mundi, descritto dagli esperti di Christie's come la più grande scoperta del XXI secolo, raffigura Gesù Cristo con un globo di cristallo nella mano sinistra, che alza la destra in un gesto di benedizione. Del dipinto, forse commissionato dal re francese Luigi XII, si persero a lungo le tracce e agli inizi del '900 venne acquistato da un collezionista britannico, ma attribuito sino al 2011 a un allievo di Leonardo, Giovanni Antonio Boltraffio. Dopo un attento restauro e approfonditi studi venne presentato come opera di Leonardo, in una mostra alla National Gallery di Londra dedicata al genio italiano dal novembre 2011 al febbraio 2012. L'attribuzione dell'opera è comunque tuttora contestata da alcuni importanti studiosi. Il dipinto doveva essere esposto ad Abu Dhabi dal 18 settembre e sulle ragioni del rinvio - comunicato via Twitter dal ministero della Cultura e del Turismo degli Emirati - non è stata fornita alcuna motivazione, anche se si preannunciano dettagli a stretto giro. Il quotidiano in lingua inglese di Abu Dhabi, The National, non esclude che la nuova data per la presentazione al pubblico possa essere il prossimo 11 novembre, in occasione del primo anniversario dell'inaugurazione del museo.

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

Aggiungi commento

Tutti i lettori possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni del sito. Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere il proprio parere su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i commenti che risulteranno essere in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.



Aggiorna