Vasco 're di Roma' per due serate. Olimpico sold out per il tour 2018 del rocker più amato dagli italiani

. Cultura

Olimpico di Roma sold out, come lo erano già stati gli stadi di Torino e Padova e lo saranno quelli delle prossime tappe del “Vasco Non Stop Live Tour 2018”. A poco meno di un anno dal concerto dei record del Modena Park dello scorso 1 luglio per festeggiare i 40 anni di carriera, quando con il "Komandante" c’erano oltre 200 mila fan, parte la nuova avventura musicale del rocker più amato dagli italiani. L'energia trasgressiva di Vasco Rossi, 66 anni compiuti il 7 febbraio, è pronta a esplodere e dal suo profilo Facebook incalza i suoi supporter: "Ed è proprio quello che non si potrebbe che vorrei... Ed è sempre quello che non si farebbe che farei...". Tania Sachs la portavoce del Blasco da sempre, non ha dubbi: "E' amore grande" quello delle migliaia di persone che regolarmente e pacificamente invadono gli stadi della penisola, "E' un amore grande grande grandissimo, che per alcuni di loro dura da... quarantanni, per altri da dieci, quindici, venti. C’è anche chi si è imbattuto nelle sue canzoni da poco e ne è rimasto contagiato, trascinato, affascinato, appassionato... E lo vedi sempre lì, sottopalco. Di concerti non se ne perde più uno!!". Insomma, per la due giorni da 're di Roma' si rilancia parafrasandolo uno degli slogan dei tifosi della Magica: "Vasco si ama o si odia, non si discute". Sachs con accenti quasi lirici rileva: "Duro quando deve parlar chiaro, dolce quando ti fa vivere una favola, proprio come nelle favole. E' il fuoriclasse del rock, che la palla te la lancia direttamente allo stomaco e al cuore". Sul palco da 70 metri, sormontato da 600 metri quadrati di schermi e fiammate alla "Mad Max", Vasco si scatena nei suoi pezzi evergreen "Fegato fegato spappolato", "Deviazioni", "Come nelle favole", "Gli spari sopra", "C'è chi dice no", ma anche la più recente "E adesso che tocca a me", avvolto nel continuo abbraccio dei fan. Alla fine è previsto un inedito medley acustico e poi ancora una carrellata di hit: "Senza parole", "Vita spericolata", "Albachiara". Sul palco assicura Tania Sachs a chi potesse avere qualche dubbi: "Vasco è immenso. Spaziale. Rock. Duro e dolce. La complicità totale della band. Gioca ed emoziona. Rock industrial, quasi metal e ballate struggenti, come solo lui sa fare. Vasco l'astronauta che vola nello spazio, ti prende e ti porta via, più su e poi ancora più su, su su su". Dopo Roma, Vasco Rossi sarà il 16 e 17 giugno al San Nicola di Bari e per concludere il 21 al San Filippo di Messina.

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi