Razzismo, gare sospese al 2° richiamo, Salvini, "Facciamo ridere"

. Cronaca

Il Consiglio della Federcalcio ha ratificato il cambiamento della regola per l'interruzione delle partite in caso di cori razzisti. In caso di cori, al primo richiamo le squadre saranno chiamate al centro del campo, mentre al secondo richiamo (anziché al terzo) i giocatori rientreranno temporaneamente negli spogliatoti. Resta in ogni caso ferma la competenza esclusiva del responsabile di pubblica sicurezza, in tema di sospensione definitiva della gare. Matteo Salvini ha commentato con sarcasmo a Montecitorio la novità: "Si', ora facciamo la scala Richter dei buu. Dai, non facciamo ridere. Se ho sentito i buu durante la partita di Coppa Italia a San Siro? Ho guardato la sfida ira Milan e Napoli senza volume…E su Higuai, nessuna nostalgia…". 

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

Aggiungi commento

Tutti i lettori possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni del sito. Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere il proprio parere su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i commenti che risulteranno essere in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.



Aggiorna