Il fustigatore del Papa, arcivescovo Vigano' condannato per truffa di 2 ml di euro

. Cronaca

L'arcivescovo, Carlo Maria Vigano', che nei mesi scorsi aveva attaccato duramente il Papa, arrivando addirittura a sollecitarne le dimissioni, viene sconfessato dalla magistratura di Milano. Dovrà risarcire al fratello Lorenzo, anch'egli sacerdote, due milioni di euro. Si tratta di un'intricata situazione famigliare, piena di umiliazioni ed intrighi, nella cornice di Watileaks, di corvi e di vorticosi giri di euro. Vigano' avrebbe approfittato del fratello, peraltro anche colpito da un ictus, per stornare ingenti somme dal patrimonio in comune che gestiva dopo la morte del padre. Nella vicenda entra anche la sorella Rosanna, che non ha esitato a definire l'alto prelato un "farabutto". Forse non sono state un caso le parole di Bergoglio, che nell'ultima udienza, ha detto che "Il chiacchierone e' un terrorista". L'iperbole del Papa si riferisce a chi "ferisce gli altri con le parole" e le maldicenze. 

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi