Italia sott'acqua, il maltempo fa strage in Sicilia: 12 morti

. Cronaca

Mezza Italia sott'acqua, dal Veneto alla Liguria dal Trentino alla Sicilia. Nell'isola il maltempo e le esondazioni di fiumi e torrenti hanno fatto una strage: 12 morti nelle ultime ore. Il premier Conte è in Sicilia, per sorvolare le zone del disastro e per incontrare a Palermo i parenti delle vittime. Il vice-premier Salvini in Veneto, nel Bellunese (dopo un selfie sorridente dalla laguna di Venezia che ha provocato qualche polemica), dove per la strage di ettari ed ettari di boschi provocata da una specie di tornado con venti a 190 km l'ora se l'è presa con il "malinteso ambientalismo da salotto". "Troppi anni di incuria e malinteso ambientalismo da salotto che non ti fanno toccare l'albero nell'alveo ed ecco che l'alberello ti presenta il conto" ha detto il ministro dell'Interno Matteo Salvini che era accompagnato dal presidente del Veneto Luca Zaia. "Il bosco vive e deve essere curato e il greto del torrente dragato. L'inerzia, l'assenza e l'ignoranza a volte sono alla base di questi fatti. La tutela della montagna - ha aggiunto - dovrebbe essere affidata alle comunità locali". Di ieri la promessa di 200 milioni per la Regione colpita dall'eccezionale ondata di maltempo. In Sicilia la tragedia di questa notte: nove vittime solo nel Palermitano, a Casteldaccia,  e tra queste due bambini di uno e tre anni. Due famiglie praticamente sterminate dall'esondazione del fiume Milicia che ha travolto con acqua e fango una villetta, costruita non lontano dal greto del corso d'acqua e praticamente sotto i viadotti dell'autostrada Palermo-Catania, dove i due nuclei erano riuniti a cena. L'acqua è rapidamente arrivata al soffitto e le persone che si trovavano all'interno sono annegate. In due, un uomo e una bambina, sono riusciti a salvarsi perché erano usciti per andare a comprare dei dolci. Una terza persona rimasta fuori dalla casa ha lanciato l'allarme col cellulare aggrappandosi a un albero. (foto meteoweb.eu) 

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA






Potrebbero interessarti:

Aggiungi commento

Tutti i lettori possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni del sito. Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere il proprio parere su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i commenti che risulteranno essere in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.



Aggiorna