Desirée, insulti per Salvini a San Lorenzo. Lui "Torno con la ruspa". E la Raggi non gradisce...

. Cronaca

Contestazione e insulti per Matteo Salvini da parte di alcune decine di giovani dei centri sociali a San Lorenzo, con cori e striscioni, al grido di "Sciacallo! Sciacallo!" davanti allo stabile abbandonato dove è stata violentatala e uccisa la sedicenne Desirée Mariottini. Una contestazione che ha sovrastato per qualche minuto carico di tensione gli applausi che invece gruppi di abitanti del quartiere hanno rivolto al titolare del Viminale, "Siamo tutti con te!". Salvini non è poi entrato nel palazzo abbandonato e degradato, rifugio di disperati e spacciatori, dove sarebbe avvenuto lo stupro di gruppo e quindi l'omicidio della giovane di Cisterna di Latina, ma ha promesso giustizia per Desirée e che ritornerà "con la ruspa". "Tornerò qui a incontrare i residenti, ma da ministro mi impegno a fare pulizia e a tornare con la ruspa. Ci sono cento palazzine a Roma in queste condizioni con delinquenti che difendono le occupazioni abusive e lo spaccio" ha scritto il ministro dell'Interno che ha aggiunto "Stuprata e ammazzata a 16 anni nel cuore di Roma, avrà giustizia, lo prometto... E quelle bestie assassine (di qualunque nazionalità) marciranno in galera". Quindi, rivolto ai contestatori "Che schifo quei quattro idioti dei centri sociali che dimostrano di preferire il caos all'ordine, gli spacciatori ai poliziotti". Ma quell'accenno ad uno stupro e e ad un efferato omicidio avvenuti "nel cuore di Roma" non deve essere piaciuto troppo alla sindaca Virginia Raggi alla quale forse sono fischiate le orecchie insieme alle voci, solo voci, di una Lega che starebbe scaldando i muscoli per scalare il Campidoglio nel caso di una condanna della prima cittadina per l'affaire Marra (sentenza attesa il 10 novembre) e quindi di sue dimissioni in base al codice deontologico grillino. Può essere interpretata anche così la risposta un pò piccata della Raggi a Salvini: "La Lega Nord forse non conosce Roma. Non c'è solo San Lorenzo come quartiere difficile. Abbiamo zone più periferiche come San Basilio, Tor Bella Monaca, Corviale, Centocelle in cui è necessario che l'azione dello Stato sia più incisiva. Servono più forze dell'ordine, accompagnerò il ministro Salvini a conoscere Roma in modo che si possa passare finalmente dalle parole ai fatti".  

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

Aggiungi commento

Tutti i lettori possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni del sito. Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere il proprio parere su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i commenti che risulteranno essere in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.



Aggiorna