Migranti, anche l'Onu contro Salvini. Un'altra 'medaglia' per il vice-premier?

. Cronaca

L'Onu ha attaccato l'Italia e la politica sui migranti di Matteo Salvini ma il ministro dell'Interno - la considererà un'altra medaglia? - ha replicato sprezzante: "Non accetto lezioni da nessuno". Un nuovo scontro tra le organizzazioni internazionali, stavolta al massimo livello, e il governo italiano sul modo di affrontare la questione migranti si è consumato oggi dopo che il neo-Alto commissario dell'Onu per i diritti umani Michelle Bachelet ha annunciato da Ginevra la sua intenzione di inviare ispettori in Italia "per valutare il riferito forte incremento di atti di violenza e di razzismo contro migranti, persone di discendenza africana e Rom". Secondo l'Alto commissario il fato che il governo italiano abbia negato l'ingresso nei suoi porti alle navi di soccorso delle Ong costituisce un atteggiamento politico dalle "conseguenze devastanti per molte persone già vulnerabii". La risposta del principale destinatario di queste accuse non si è fatta attendere ed è stata altrettanto dura: "L'Italia negli ultimi anni - ha detto Salvini - ha accolto 700mila immigrati, molti dei quali clandestini, e non ha mai ricevuto collaborazione dagli altri paesi europei. Quindi non accettiamo lezioni da nessuno, tantomeno dall'Onu che si conferma prevenuta, inutilmente costosa e disinformata: le forze dell'ordine smentiscono ci sia un allarme razzismo. Prima di fare verifiche sull'Italia, l'Onu indaghi sui propri stati membri che ignorano diritti elementari come la libertà e la parità tra uomo e donna".  

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA

 



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copy

Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi