Migranti, la Aquarius lascia Valencia. Nuova sfida per Salvini

. Cronaca

La Aquarius torna a sfidare Matteo Salvini. La nave della ong Sos Mediterranee, protagonista con il suo carico di esseri umani di una clamorosa perigrinazione attraverso il Mare nostrum, ha lasciato nel primo pomeriggio il porto di Valencia in Spagna al termine di quella che l'equipaggio dell'organizzazione umanitaria definisce senza mezzi termini "un'odissea inaccettabile". Fatto rifornimento in terra iberica, ora la nave è pronta a tornare "in acque internazionali al largo della Libia per continuare a salvare vite". Secondo l'ong, la Aquarius "dovrebbe raggiungere entro tre o quattro giorni la zona di mare di ricerca e salvataggio" (SAR) davanti alle coste libiche e la previsione è quella di concorrere a nuovi numerosi salvataggi: "Durante la nostra assenza sono stati segnalati molti barconi e gommoni in difficoltà". L'annuncio della nuova missione umanitaria è stato dato in un breve filmato via Twitter da Julie, responsabile comunicazione a bordo della nave che batte bandiera di Gibilterra e che vede la presenza anche di personale sanitario della ong Medici senza frontiere. Secondo il sito Vessel Finder, che permette di seguire e di tracciare la posizione di una imbarcazione in navigazione in tempo reale, la Aquarius si trova a nord dell'isola spagnola di Ibiza e dovrebbe raggiungere la zona SAR nelle prime ore della mattinata di domenica 24 giugno.

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi